Proteggere la privacy su Facebook

Una delle questioni che più fanno discutere giornalisti, operatori del settore e gli utenti stessi dei social network sono le impostazioni riguardanti la privacy. In particolar modo la privacy su Facebook. Il metodo più semplice per tutelare la propria privacy è sicuramente quello di cancellare il proprio account da Facebook ma, se vuoi continuare ad usare questo social network, ti consiglio di leggere questo articolo dove ti espongo delle indicazioni che ti aiuteranno a tutelare la tua privacy su Facebook.

Se determinate impostazioni non sono configurabili dall’utente e vanno accettate così come sono, ce ne sono comunque altre in grado di regolare al meglio l’uso che l’utente fa del social network più diffuso d’Italia.

Di seguito ti descrivo i miei consigli per proteggere la tua privacy su Facebook. Seguendo queste indicazioni potrai scoprire come è facile proteggere la privacy su Facebook ed aumentare il livello di riservatezza dei tuoi dati.

Proteggere la propria privacy su Facebook

Nascondi le tue informazioni personali

Il primo consiglio è quello di controllare attentamente le tue informazioni personali che sono visibili nel tuo profilo e nascondere agli estranei quelle che ritieni più importanti.

Accedi alla pagina del tuo profilo e clicca sul pulsante Informazioni. A questo punto si apre la pagina con tutte le informazioni personali che sono incluse nel tuo profilo: i dati su lavoro e istruzione, luoghi in cui hai vissuto, informazioni di contatto e di base, familiari e relazioni, dettagli su di te ed avvenimenti importanti.

Per modificare il livello di visibilità delle varie informazioni, clicca sulla voce Modifica che appare quando porti il cursore del mouse su una specifica voce. Puoi così scegliere se far visualizzare i dati solo agli amici, solo a te o a tutti (Pubblico). Clicca infine sul pulsante Salva per salvare i cambiamenti.

Seguendo lo stesso procedimento e dalla stessa pagina puoi anche nascondere la lista dei tuoi amici da occhi indiscreti. Ti basta cliccare sull’icona della matita che si trova in cima al riquadro con le foto degli amici, selezionare la voce Modifica privacy ed impostare su Amici o Solo io il livello di visibilità della lista degli amici.

Organizza i tuoi amici in liste

Per creare una lista, basta semplicemente cliccare qui, dare un nome alla lista e scegliere chi ne farà parte. Un esempio? Nome della lista Non attendibili e ci inserisci una serie di persone che non vogliamo vedano determinati nostri aggiornamenti, foto o altro.

Per accedere alle impostazioni della tua privacy su Facebook ti basta cliccare sulla freccia in alto a destra accanto alla voce Home e poi fare clic su impostazioni della privacy.

Giunto all’interno della pagina della privacy e cliccando su Personalizzata puoi scegliere a chi rendere visibili i tuoi contenuti, ma quel che ci interessa è a chi non renderli visibili. Ed è proprio lì che inserirai il nome della tua lista: Non attendibili.

A questo punto, portandoti alla voce Diario e aggiunta di tag potrai scegliere, ad esempio, chi potrà vedere cosa gli altri pubblicano sul tuo diario o le foto in cui sei taggato. Impostando Personalizzata farai in modo che tutti vedranno queste cose, tranne quelli nella lista Non attendibili. Sempre dallo stesso menu puoi controllare ogni foto, scegliendo di approvare ogni tag e disattivare il riconoscimento automatico del volto.

Ulteriori impostazioni della privacy possono essere modificate alla voce Connessione da parte tua. Dove puoi decidere chi può cercarti usando il tuo nome, numero di telefono o indirizzo e-mail. Ma è anche possibile scegliere chi può scriverti o inviarti richieste d’amicizia.

Verifica se il tuo profilo appare sui motori di ricerca

Ultimo ed importante punto riguarda i motori di ricerca. Ormai capita sempre più spesso di cercare il nome di una persona su Google e ritrovare profili Facebook tra i primi risultati.

Se desideri che il tuo profilo Facebook non compaia nelle SERP di Google e degli altri motori di ricerca, spostati alla voce Inserzioni, applicazioni e siti web e successivamente in Ricerca pubblica, da lì deseleziona l’opzione che ti interessa.