Ottimizzazione SEO per le immagini

Per attirare l’attenzione dei tuoi visitatori, oltre ad un testo ben scritto, devi utilizzare immagini accattivanti che rendano ancor meglio l’idea del messaggio che vuoi trasmettere in una specifica pagina.

I motori di ricerca utilizzano la ricerca combinata ed apprezzano molto le immagini inserite nella pagina di un sito web.

Anche gli utenti, troppo spesso costretti a leggere pesanti “mattoni” per arrivare al nocciolo della questione, sono lieti di trovare foto ed immagini nelle pagine.

Come ottimizzare le immagini per i motori di ricerca

Di seguito trovi 5 utili consigli che ti aiuteranno a posizionare la tua pagina sui motori di ricerca, attraverso l’ottimizzazione SEO delle immagini:

Scegli immagini contestualizzate

Proprio come per l’ottimizzazione dei testi, il miglior modo per ottimizzare le immagini in un articolo di un blog o in una pagina di un sito internet è assicurarsi che le immagini scelte siano rilevanti e convincenti.

Le tue immagini dovrebbero far comprendere al lettore che è arrivato nel posto giusto e dovrebbero essere abbastanza seducenti da fargli desiderare di restare sul tuo sito e controllare il resto dei tuoi contenuti.

Se le tue immagini sono troppo generiche ed abusate online è improbabile che i tuoi lettori restino a lungo sul tuo sito o blog.

Grazie ad immagini che rappresentano al meglio il testo scritto, i lettori capiranno subito se sono atterrati sulla pagina giusta e, quindi, continueranno a leggere il contenuto, fiduciosi che si tratta esattamente di quello che cercavano.

Nomina correttamente i file

Prendi la lista di parole chiave con le quali hai scritto il testo e, scegliendone una o due, nomina le immagini correttamente.

Ricorda di dividere le parole che formano il nome del file con il trattino, poiché considerato uno spazio dal motore di ricerca.

Non dimenticare di descrivere esattamente l’immagine per quello che rappresenta.

Ridimensiona con attenzione le immagini

Se un’immagine vale più di mille parole, deve essere assolutamente ben visibile.

Fotografie troppo piccole non suscitano l’emozione che vogliamo trasmettere, mentre foto più grandi hanno di certo un impatto emotivo più forte.

Ovviamente cerca di adattare le dimensioni delle immagini al layout del tuo sito, in modo da rendere i tuoi contenuti più fruibili.

Utilizza il tag ALT

Il motore di ricerca “non ci vede” ma sa leggere benissimo!

Aiutalo quindi a capire il contenuto della tua immagine descrivendola nel tag ALT.

Non utilizzare parole chiave causali, ma una frase che racconti precisamente cosa rappresenta la foto inserita.

Ottimizza il peso delle immagini

È vero che oggi come oggi la maggior parte degli utenti utilizza una connessione a banda larga, ma è anche vero che non stiamo parlando della totalità degli utenti e che per banda larga non si intende “banda infinita”.

Per questo motivo, devi porre particolare attenzione al peso delle immagini, ottimizzandole per il web: ovvero portando la risoluzione a 72 dpi (molto spesso il formato è quello adatto alla stampa, ovvero 300 dpi).

Cerca di mantenere il peso delle tue immagini abbastanza basso, in modo da velocizzarne il caricamento ma, allo stesso tempo, fai attenzione a non ridurre troppo la loro qualità.

Insomma per ogni immagine che intendi caricare sul tuo sito devi trovare il giusto compromesso tra qualità e peso.

Conclusioni

Pochi accorgimenti e potrai vedere da subito i risultati del tuo lavoro nelle SERP dei motori di ricerca.

Buon lavoro!

Guarda il video di Matt Cuts che discute dell’importanza del tag ALT (in Inglese)