Cos’è la SEO

SEO, o Search Engine Optimization, letteralmente vuol dire ottimizzazione per i motori di ricerca.

Ma in pratica rappresenta tutte quelle attività e tecniche utili a migliorare il posizionamento nei motori di ricerca di uno specifico sito web.

Un buon posizionamento di un sito web nelle SERP dei motori di ricerca è funzionale alla visibilità dei prodotti o servizi venduti.

L’acroniomo SEO sta a sintetizzare tutte quelle tecniche e strategie necessarie per posizionare un sito web ai primi posti dei motori di ricerca.

Queste attività di ottimizzazione vengono attuate su tutti gli elementi che compongono una specifica pagina web: URL, grafica, layout, tag, contenuti, link ed altre tecnologie di interazione.

Tramite queste attività si può ottenere un miglioramento nel posizionamento di un sito web sui motori di ricerca. Di conseguenza ci sarà un aumento del traffico organico su quel sito web. Come è facile intuire, i primi risultati nelle SERP hanno più probabilità di essere visti e quindi cliccati dagli utenti.

Tali tecniche si dividono in On page (ottimizzazioni del sito web) ed Off page (attività svolte al di fuori del sito web) e si basano su una lunga lista di segnali di ranking, comunemente chiamati “Fattori SEO”.

Google ha pubblicato una propria Guida Introduttiva all’Ottimizzazione per i Motori di Ricerca (SEO), molto utile a chi vuole iniziare a comprendere meglio il mondo SEO.

Principali attività SEO

  • Robots and sitemap optimization: garantire l’accessibilità a spider e crawler dei motori di ricerca alle informazioni presenti sul sito web.
  • Code and error optimization: controllare del codice sorgente e correggere eventuali errori.
  • URL optmization: ottimizzare della struttura del sito e degli URL.
  • Seo copywriting: ottimizzazione dei contenuti del sito web.
  • Backlink optimization: ottimizzazione del profilo dei backlink in entrata (quantità, qualità e pertinenza).
  • Link optimization: migliorare il profilo dei link (sia interni che esterni) presenti sul sito web.
  • Image optimization: ridurre il peso delle immagini presenti sul sito ed ottimizzare il loro Tag alt.

SEO Specialist

SEO è anche l’acronimo di Search Engine Optimizer cioè Ottimizzatore per Motori di Ricerca e, quindi, colui che ha come obiettivo il posizionamento dei siti web ai primi posti nei motori di ricerca.

Ma negli ultimi anni per rappresentare questa figura professionale ha assunto sempre più valenza il termine SEO Specialist.

Con il termine SEO Specialist, in pratica, si descrive il professionista che si occupa di posizionamento nei motori di ricerca.

Spesso questa figura professionale viene chiamata anche Consulente SEO.

Il suo compito è quello di studiare gli algoritmi dei motori di ricerca, e mettere in atto tutte le strategie che consentono di far scalare le serp dei motori di ricerca ad un sito web o ad una singola pagina web, aumentando di conseguenza la loro visibilità.

L’attenzione del SEO Specialist è rivolta sia agli elementi del sito (chiamati criteri on-site) quali contenuti, codice e relazione tra le singole pagine, sia alle relazioni del sito con gli altri siti presenti su internet (chiamati criteri off-site).

Negli ultimi anni la richiesta di consulenti SEO è aumentata notevolmente, grazie alla sempre maggiore necessità di aziende di ogni genere di posizionarsi nelle prime posizione dei motori di ricerca e, più nello specifico, di Google (il motore di ricerca più utilizzato in assoluto).

Consulenza SEO

Ormai tutti vogliono vedere il proprio sito in prima pagina su Google.

Purtroppo i posti a disposizione sono soltanto 10 (in alcuni casi particolari anche di meno) e, in molti, devono accontentarsi di posizioni più defilate nelle SERP.

È in questi casi che entra in gioco il consulente SEO, il quale dovrebbe riuscire a portare il sito web ai primi posti nei motori di ricerca. Bisogna chiarire però alcuni punti fondamentali:

  • Nessuno può garantire il raggiungimento delle prime posizione nei risultati di Google e degli altri motori di ricerca, neppure il più bravo dei SEO.
  • Una volta raggiunte le prime posizioni non è assolutamente detto che ci si rimanga per sempre.
  • Una buona strategia di SEO è composta da moltissimi fattori, in continua evoluzione, quindi occorre aggiornarsi costantemente per avere successo.
  • La difficoltà di posizionare un sito web nei motori di ricerca varia in base al settore al quale esso appartiene ed alla concorrenza legata al settore stesso.
  • Prima di avviare una campagna SEO è necessario effettuare una corretta analisi delle parole chiave con le quali ci si intende posizionare.
  • Non è detto che posizionarsi con le parole chiave più frequentemente utilizzate sia conveniente.
  • Esistono tecniche di posizionamento lecite (White Hat) e tecniche di posizionamento illecite (Black Hat), con queste ultime si rischia di incappare in una penalizzazione da parte dei motori di ricerca e scomparire in parte o del tutto dalle SERP.
  • Attorno alle parole chiave va necessariamente costruito un argomento ben più ampio.
  • Oltre al posizionamento, un sito per portare risultati concreti deve essere di buona qualità, facilmente navigabile, usabile, intuitivo ed avere contenuti curati che invoglino il visitatore a compiere l’azione desiderata (acquisto, contatto, iscrizione, richiesta di informazioni o prenotazione).

Per poter imparare a sviluppare una buona strategia di posizionamento sui motori di ricerca e poterla seguire nel tempo occorrono molti anni di esperienza, studi, test, conoscenze, analisi, capacità tecniche non indifferenti, pazienza e molto tempo a disposizione.

È per questo che una consulenza SEO ha un suo costo.