ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto più di due anni fa, quindi le informazioni riportate potrebbero non essere più valide. Ti chiedo di tenerne conto e di segnalarmi eventuali informazioni in merito lasciando un commento in fondo alla pagina. Grazie!

Aprire file compressi

Utilizzando la rete avrai sicuramente avuto modo di scoprire i file compressi, se vuoi sapere come fare per aprirli leggi questa mia guida.

Esistono molti i tipi di file compressi, tra questi i principale sono i seguenti: .rar, .zip, .001, .iso, .mdf, .mds, .tar, .cpp.

Ma le tipologie di file compressi più diffusi sono sicuramente questi: .rar, .zip e .iso.

È essenziale avere un programma che scompatti i file compressi, semplicemente perché ci si trova spesso dinanzi a file compattati, sopratutto quando si scarica qualcosa online.

Infatti i produttori di software per risparmiare memoria (e banda) tendono a comprimere i loro file.

Come aprire file compressi?

Per aprire file compressi esistono sono molti programmi. In questo articolo mi occuperò di vederne alcuni.

Di seguito ti propongo quelli che, a mio avviso, sono i migliori software per aprire file compressi: WinRAR e 7-Zip.

WinRAR (a pagamento)

WinRAR è un software molto famoso nel web, forse il più famoso in assoluto. Si tratta di un programma per aprire file compressi a pagamento. Permette però un utilizzo di prova gratuito di 30 giorni.

Superati i trenta giorni potrai ancora utilizzare il programma a patto che ad ogni file compresso (o meglio ad ogni archivio) aperto verrà visualizzato un messaggio che invita l’utente ad acquistarlo.

WinRAR apre la maggior parte dei file compressi e tutti quelli sopra citati, è nella nostra lingua e ha ampia diffusione nel web. Puoi scaricare la versione di prova di WinRAR sul sito ufficiale rarlab.com.

7-Zip (gratuito)

Si tratta di un programma open source completamente gratuito.

7-Zip è un ottimo programma in grado di aprire la maggior parte degli archivi anche quelli meno diffusi.

Essendo open source, il programma viene anche migliorato da utenti volenterosi e quindi anche se è gratuito si tratta di un’ottima possibilità.

Autore: Gianluca Porzio

Digital marketer, sviluppatore web e appassionato di informatica.
Seguimi su Twitter.

Lascia un commento

tre × quattro =