giapox.it

Geek Blog

Feed RSS Facebook Twitter Google+

La Guerra dei Browser Web

La guerra dei browser

Nel giro di pochi mesi si sono avvicendati i rilasci di Internet Explorer 8, Safari 4, Google Chrome 2.0 e  Firefox 3.5. Tra poco uscirà anche Opera 10, attualmente in avanzata fase di beta testing: la “guerra dei browser” non è mai stata tanto rovente come in quest’ultimo periodo.

Secondo i dati preliminari di giugno 2008 divulgati ai media da Net Applications, Internet Explorer ha una quota di mercato globale del 65,6 % (contro il 68,2 % di fine 2008), subito a seguire, con una quota del 22,1 %, troviamo Firefox che ha guadagnando 1,2 punti percentuali rispetto allo scorso anno; in crescita anche Safari (browser targato Apple), che passa dal 7,8 % al 9 %, e Chrome (browser firmato Google), che dall’1 % si assesta al 2 %.

E’ bene, però, tenere sempre presente che le statistiche di diffusione dei browser web variano (anche notevolmente) da un paese o da un continente all’altro: la classifica europea della prima metà di luglio mostra un testa a testa tra IE e Firefox, con il primo al 47 % e il secondo al 40 %, a seguire troviamo Opera con il 7 %, Chrome con il 2,9 % e Safari con il 2,8 %; nella classifica del Nord America, invece, IE detiene ancora saldamente la leadership con il 56 % e Firefox si posiziona al 32 %.

Il mercato dei browser web e l’imporsi su di esso è diventato talmente importante, sia sotto l’aspetto economico che di ritorno di immagine, che certamente dovremmo aspettarci un ulteriore “inasprimento di questo conflitto” tra i diversi produttori per accaparrarsi maggiori fette di mercato.

Nel frattempo io, per esigenze lavorative, continuo ad avere installate sul mio PC le ultime versioni di tutti i principali browser web (IE, Firefox, Safari, Opera e Chrome), in modo da poter verificare la compatibilità dei siti web che realizzo; ma il mio browser web predefinito continua ad essere Firefox.

Autore: Gianluca

2 commenti

  • aledesign il 10 settembre 2009 scrive:

    Io continuo ad apprezzare Chrome, Firefox l’ho quasi dimenticato e ogni tanto uso IE. Certo è che questa guerra a noi creatori di siti non giova molto, in quanto dobbiam spendere maggior tempo per far si che ci sia una compatibilità decente su tutti e che molto clienti poi questa cosa qui non interessi molto… purtroppo.


    Rispondi

    • Gianluca il 10 settembre 2009 scrive:

      Concordo con te aledesign, fin quando non si adegueranno tutti agli standard W3C, chi ci rimette siamo proprio noi sviluppatori web.


      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =