giapox.it

Geek Blog

Feed RSS Facebook Twitter Google+

Google Motorola Mobility e Apple con Microsoft

Il dividendo di Google per i suoi azionisti per il 2011 ha si subito un colpo del 33% per un colpo del 10% sui profitti, dovuto ai passivi di Motorola Mobility provenienti dal passato, ma Andy Rubin ha avuto l’astuzia al pari di Diabolik perchè ha messo a un passo dal burrone tutti i costruttori di computer, Microsoft e Apple, in quanto Motorola ha nel portafogli brevetti qualcosa come decine di migliaia di voci tra cui lo standard di video codec H.264 che a oggi tutti utilizzano versando le dovute royality.

Fatto sta che prima con iPhone 4S e iPad 2 3G in Germania e piano piano in tutta l’Unione Europea sembra che a Google interessi poco o nulla dare in licenza il brevetto comunque coperto da termini FRAND perché, al contrario di Microsoft che ai costruttori Android sta chiedendo qualcosa e per di più con termini di segretezza (della serie posso minacciarti che hai violato un mio brevetto perchè hai messo due text box in una schermata tanto sono Microsoft e nessuno lo saprà mai perchè io ti faccio firmare che se divulghi andiamo in tribunale), Google riuscirebbe a fare più soldi da sola rispettando in pieno la legge piuttosto che chiedendo percentuali a tutti, è a un passo dallo scacco matto perchè la sua posizione potrebbe essere considerata di monopolio e quindi contestabile prima e punibile dopo, ma se il 24 febbraio è riuscita a far spegnere a Apple il suo servizio Cloud per iOS 5 in Germania proprio per la violazione dei suoi brevetti, il futuro sarà affascinante quanto spaventoso dipende dalla prospettiva da cui si vede la cosa.

Autore: Gianluca

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − tre =